La mano sfiora la pelle, il tocco diventa una carezza piacevole che viaggia fino al cervello, sensazioni, provate da tutti,

I nervi tattili, fibre nervose disposte su tutte le parti del corpo , basta sfiorare la pelle che automaticamente, qualcosa trasporta informazioni al cervello e consentono di sentire il piacere, il carico del tocco , delle carezze.

La loro esistenza spiega il perché abbiamo bisogno delle coccole, carezze e massaggi, perché la nostra indole, ha bisogno di nutrirsi di esperienze tattili.

La cute, il rivestimento del corpo, traccia una importantissima linea di confine tra il mondo esterno e noi, ci protegge dai pericoli.

I nervi tattili sono anche importanti per percepire il dolore, la pressione di una presa, l’affetto di una carezza, fondamentale comprendere la nostra natura, la nostra percezione tattile.

Osservando gli animali, quelli più simili a noi gli scimpanzé, usano carezzarsi occupando una parte della giornata per pulirsi il pelo. Quindi massaggiarci è l’affetto di una mamma al proprio neonato passando attraverso la carezze del corpo.

Concludendo …l’importanza delle coccole, del contatto tattile, l’esperienza che il nostro corpo analizza assaporando le sensazioni e percezioni, le carezze servono a invogliarci a prenderci cura di noi stessi, ed ad un beneficio fisico,

Clicca qui per verde il trailer…

Concetti tratti da: https://www.repubblica.it/2009/01/sezioni/scienze/cervello/carezze-piacere/carezze-piacere.html